Comites
La Legge 23 ottobre 2003, n.286 stabilisce le norme relative alla disciplina dei Comitati degli italiani all'estero. 
 
I primi articoli di questa legge, fortemente voluta dal Ministro per gli Italiani nel mondo, Mirko Tremaglia, sono riassunti qui di seguito. 
 
Art. 1. (Istituzione dei Comitati degli italiani all'estero) 
 
1. In ogni circoscrizione consolare ove risiedono almeno tremila cittadini italiani iscritti nell'elenco aggiornato di cui all'articolo (...) è istituito, con decreto del Ministro degli affari esteri, di concerto con il Ministro per gli italiani nel mondo, un Comitato degli italiani all'estero (COMITES). 
2. Il Comitato è organo di rappresentanza degli italiani all'estero nei rapporti con le rappresentanze diplomatico-consolari. 
 
Art. 2. (Compiti e funzioni del Comitato) 
 
1. Ciascun Comitato, anche attraverso studi e ricerche, contribuisce ad individuare le esigenze di sviluppo sociale, culturale e civile della propria comunità di riferimento e può presentare contributi alla rappresentanza diplomatico-consolare utili alla definizione del quadro programmatico degli interventi nel Paese in cui opera. A tale fine ciascun Comitato promuove, in collaborazione con l'autorità consolare, con le regioni e con le autonomie locali, nonché con enti, associazioni e comitati operanti nell'ambito della circoscrizione consolare, opportune iniziative nelle materie attinenti alla vita sociale e culturale, con particolare riguardo alla partecipazione dei giovani, alle pari opportunità, all'assistenza sociale e scolastica, alla formazione professionale, al settore ricreativo, allo sport e al tempo libero della comunità italiana residente nella circoscrizione. Ciascun Comitato opera per la realizzazione di tali iniziative. 
 
Il testo completo della legge è disponibile sul sito del Ministero degli Esteri
 
Notizie e avvisi